martedì 22 novembre 2011

Speciale Ghostbusters 2

Sentendo continuamente parlare di un Ghostbusters 3 c'è da perdere davvero la pazienza.
Annunci, smentite, riconferme..niente.
Pare che tutto ruoti attorno a Bill Murray, ma lui sta facendo la prima donna.. non si fa trovare, non legge i copioni.. insomma non lo vuole fare. Eppure quando l'anno scorso si presentò agli Scream Awads sembrava praticamente un annuncio..
Poi altre dichiarazioni quasi infastidite hanno smontato la cosa...Murray cita spesso Ghostbusters 2 di quanto sia brutto ed un film fatto solo per i soldi e gli effetti speciali..insomma questa cosa sta prendendo piede e adesso si fanno spesso battute su questo film..
Ma scherziamo?? Non sarà al livello dell'originale ma è pieno di trovate geniali, la storia in se è originale, Murray stesso è spassosissimo e di certo non ci si annoia a vederlo e rivederlo..

Da qui l'idea di rivisitarlo e farne questo speciale..ricordo bene il periodo, ero in sala a gustarmi questo filmone per la prima volta. La Ghostbusters mania aleggiava.. i giocattoli, i cartoni, le caramelle gelatinose a forma di fantasma.. siamo nelle feste natalizie del 1989.

La storia è questa, sono trascorsi 5 anni e i Ghostbusters non se la passano bene, sono stati denunciati da ogni distretto, contea ed ente governativo dello stato di New York per il casino combinato sul palazzo del primo film.  Ray e Winston vanno in giro per feste di compleanni a ballare e cantare.. Egon sta studiando i comportamenti umani attraverso i suoi esperimenti..Venkman ha uno show televisivo tutto suo Mondo Medianico, quindi praticamnete i Ghostbusters non lavorano più e la città sembra averli dimenticati.


Tutto inizia quando Dana Barret (Sigourney Weaver) che adesso è una neo mamma single, portando a spasso il bambino, calpesta con la ruota del passeggino una strana melma fucsia.
All'improvviso la carrozzina parte da sola e la povera Dana riesce a fermarla appena in tempo dopo una folle corsa per le strade di New York...  Quando accadono queste cose E CHI CHIAMERAI?
Così ricontantta gli acchiappafantasmi...e tra una cosa e l'altra il trio si ritrova all'Occultoteca, il nuovo negozio di Ray.
Venkman per tutto il film farà battute cretine nel tentativo di ricucire il rapporto on Dana, ma intanto gli acchiappafantasmi riescono a capire che la città è  ripiena di di melma che sta uscendo dal sottosuolo, niente altro che la materializzazione di tutte le negatività degli abitanti di New York.
 Uno strano legame collega questa melma al museo dove Dana fa la restauratrice, in particolare con un quadro Appena arrivato, quello di Vigo principe di Carpazia.
Vigo che era un pazzo torturatore del passato si impossessa dell'anima di Janosz, il buffo direttore del museo che ha una cotta incontrollata per Dana. Il piano di Vigo è tornare in vita attraverso il bambino di Dana, servendosi di Janosz per rapirlo.
 Il personaggio di Janosz è curioso, apparte il suo modo assurdo di parlare"tutto ciò che tu fa è male, io voglio che tu sa cio" non si capisce però fino a quanto è sotto incantesimo, perchè è lui che propone di avere Dana come moglie, una volta che Vigo si sarò reincarnato in Oscar.
Nel film torna Louis ma nella veste di avvocato-commercialista degli acchiappafantasmi, ma anche di amante focoso della bella Janine..molto cambiata in questo film, forse per metterla più in linea con il cartone.
Ovviamente gli acchiappafantasmi faranno la loro parte e ci sono un sacco di scene memorabili di fantasmi come i fratelli Scoleri del tribunale, Slimer nelle sue comparsate, ed il finale apocalittico che vedrà il ritono di tutti i morti viventi..e persino dello sbarco del Titanic.
 Gran finale, la scena memorabile in cui i Ghostbusters decidono di adottare la statua della libertà come simbolo per fare risvegliare le coscienze dei Newyorkesi e distruggere il potere di Vigo, facendola camminare fino al museo !
 In definitiva tutto si può dire di questo film, tranne che non è uno spasso ed un degno successore del primo..speriamo che anche a Bill Murray capiti di rivisitarlo.. e magari provare un po di nostalgia per i panni del Dottor Peter Venkman.