sabato 21 dicembre 2013

Snake men in RETRO 3D !

Dopo un primo esperimento con i Ghostbusters Filmation, siamo lanciatissimi con le nostre foto in 3D.
D'ora in poi ci sarà una scusa in più per produrne sempre di nuove, dato che stiamo distribuendo a tutti quelli che entrano a far parte del Retro Magic Club i nostri occhialini personalizzati Retro 3D.
Se ne siete sprovvisti e amate le nostre T-shirts questa è l'offerta che fa per voi.

Qui sotto, trovate la banda al completo degli Snake Men dalla serie Masters of the Universe realizzata in real 3d, quindi non riconvertita.
Da sinistra l'indimenticabile Tung Lashor con la sua lingua a nastro estraibile, Sssqueeze e le sue braccia ridicolmente lunghe, Kobra Khan il primo Snakemen; ci fece giocare con l'acqua grazie alla sua testa a spruzzo, Snake Face uno dei migliori design dell'intera serie, orrorifici i serpenti che si potevano far sbucare fuori dalla faccia. Rattlor dal collo estraibile e il leader, King Hiss, un Masters che sotto la pelle da uomo nascondeva il suo vero essere serpente.Puoi usare i link qui sotto per trovare i nostri post precedenti sui Masters of the Universe ;)

giovedì 19 dicembre 2013

TV Guide

Dopo un sacco di ritagli nostrani, andiamo a pescare quelli americani che negli 80 erano  per la maggiore in bianco e nero ma con grandiose immagini promozionali.

Eccone alcun, citazione di MacGyver e lo sketch di Alf  !
Ricordiamo Patrick Swayze con questa copertina ad effetto.
Renegades (La banda dei sette) era un telefilm andato in onda per pochissimo nel 1983; raccontava di una banda di ragazzi assunta dagli sbirri per infiltrarsi tra i malavitosi.

venerdì 29 novembre 2013

Goonies special 2

Questa sera Italia uno ripropone i Goonies; a distanza di 25 anni dalla prima messa in ond,a cambia l'orario, ma rimane sempre uno dei film di punta del palinsesto. La prima serata, la ruba un film non messo a caso, il Super 8 di JJ Abrams, film ispirato alle pellicole Amblin di Spielberg; purtroppo non riesce a ricreare la stessa magia di quei film.. Probabilmente non basta usare gli stessi toni di colore!  Per cui, incrociamo tutte le venti dita per il prossimo Star Wars firmato Abrams.

-20 Dicembre 1988


 
Questa foto sono tratte da una scena eliminata, è una dei trucchetti di Data, chiamato l' INTIMIDATOR
 I Goonies a casa Walsh. Chunk icona di stile.
Ricordate quando alla fine i Goonies raccontano ai genitori e alla polizia di aver combattuto contro la piovra? Ecco, non era solo una delle balle di Chunk.. fu una scena realmente girata ma poi scartata.. a buon ragione..

venerdì 22 novembre 2013

Speciale Robocop

Robocop è un film brutale; di un importanza storica indiscutibile, nell'intero panorama cinematografico. Non solo della fantascienza, è' un drama-trhiller che non ha eguali.
Nelle classifiche che contano, risiede tra i migliori film di tutti i tempi; forse a causa di cattivi sequel, cartoni, telefilm, videogiochi e quant'altro, viene dimenticato quanto il primo film sia una cruda storia sentimentale, capace ancora oggi di far venire i brividi.
In quel lontano 1987, Robocop, pur avendo avuto il successo meritato, non ha di certo ottenuto quanto gli sarebbe spettato.
Chissà perchè viene dimenticato che è comunque vincitore di un Oscar; vinse solamente un premio speciale fuori categoria per il miglior montaggio di effetti sonori.
Venne comunque nominato nelle categorie: miglior sonoro e miglior montaggio.
L'academy, tralasciò completamente la storia e l'impatto emotivo che generava nello spettatore; Probabilmente perchè troppo scioccante e politicamente scorretto.
Se andiamo a riscoprire i candidati in corsa per miglior film o miglior sceneggiatura troviamo Attrazione Fatale e Stregata dalla Luna con Cher.. Certo sono dei buoni film, ma un lungometraggio di italoamericani con Nicolas Cage, con la mano finta, meritava la candidatura di miglior film più di questa pellicola visonaria??
Vinse L'ultimo Imperatore, un film italiano che fece incetta di premi immeritati, poichè ricordo solo che era una palla di tre ore.
Certo, grandi scenografie, costumi e quant'altro.. ma sarebbe come dire che Robocop doveva vincere perchè la sua tuta era una figata.. Quanto viene totalmente dimenticato oggi è la qualità di questa storia, l'aspetto etico e le riflessioni che poneva sulla nostra società.
Già, perchè Robocop era ambientato nel futuro, ma a me è sempre sembrato un futuro anni 80; Tutto è sporco ed immorale, la tecnologià è mischiata ad un realismo che fa ancora più paura.

Le violenza è il fattore che eleva questo film.  Pur essendo inaudita e praticamente splatter, non è mai scontata o gratutita.  Robocop, parla anche di questo, del totale disprezzo per la vita umana in ogni suo aspetto;  L'omicidio di Murphy è alla pari di quello a cui viene sottoposto in seguito, una resurrezione non voluta e priva di scrupoli.
Ho dovuto rivedere questo film, prima di scrivere questa recensione e devo dire che ha creato in me le stesse emozioni che mi diede in giovane età.
Leggendo qua e là, ho scoperto che il regista, Paul Verhorven, ama mettere dei simbolismi cristiani nelle sue pellicole e che per l'omicidio dell'agente Alex Murphy si rifece propio alla crocifissione, con annessa resurrezione. Tuttavia, il desiderio di vendetta di Robocop e dello spettatore assieme a lui, non sono propriamente cristiani..
Questi aspetti, inconsciamente al grande pubblico, rendono il film decisamente disturbante. Ritenfo siano questi i motivi per cui merita un posto, tra i migliori film di tutti i tempi, quelli capaci di creare delle emozioni e delle riflessioni autentiche.

Obbiettivamente, quell'anno, il solo film capace di sfidarlo fu Gli Intoccabili.. ma indovinate un po? Stregata dalla Luna pare fosse stato un canditato migliore anche di quest'ultimo..
Il reparto effetti speciali, vide tra i produttori il grande Phil Tippet (Guerre Stellari);  Figlio illegittimo del re dello stop motion, Harry Harryhausen. Phil,  mise il suo tocco nell'animare ED-209.
Oggi, è probabilmente l'effetto più datato per via dei movimenti scattosi di questa tecnica che fu dichiarata defunta quando Tippet, assunto per animare i dinosauri di Jurassik Park, scoprì di essere estinto lui stesso, a causa dei computer del suo amico-rivale, Dennis Murren..  C'è un video tristissimo a riguardo.
Il capolavoro di Paul Verhorven rimane Robocop, la sua visione cruda della vita, deriva probabilmente dall'aver vissuto l'occupazione, ai tempi della seconda guerra mondiale. In questi scatti si può notare, la grande passione da filmaker nel realizzare la sua opera.
Se ci fosse un Oscar per la malvagità, Kurtwood Smith ( Clarance Boddicker ), lo meriterebbe di sicuro, condiviso ovviamente, con la sua banda.
Rob Bottin è il creatore della tuta di Robocop, mise la sua firma in molti classici anni 80, come Legend o La Cosa.
Oggi questi artigiani, sono stati soppiantati dall computer grafica e Bottin ha abbandonato il campo. Sarebbe bello rivedere certi lavori nelle grosse produzioni, perchè una creatura animata al computer non avrà mai il fascino e il realismo di una scultura.
Il lavoro di matte painting svolto, è stupefacente; I fondali sono assolutamente realistici, anche guardandolo in alta risoluzione, da Blu Ray Disc, non si può che non ammirarne il risultato.
Un fattore cruciale, per la buona riuscita di un film è senza dubbio la sua musica. Basil Poledouris, riuscì a superare quelle epiche di Conan il Barbaro e creò con la sua orchestra, una perfetta melodia trionfante, malinconica e futuristica,  ed un motivetto irresistibile.
Anche in questo caso l' Academy non gli diede il benchè minimo riconoscimento. Risucirono ad infilare tra le nominations, il sempreverde John Williams, per ben due volte, di cui una per Le Streghe di Eastwick !
 Peter Weller, assieme a tutti gli altri attori, all'epoca più o meno sconosciuti, resero il film ancora più credibile; Non c'è nessun superuomo, solo dei grandi ruoli per degli individui ordinari che diedero il massimo.
 Come non citare il remake di imminente uscita, Beh..
Teniamoci stretti i ricordi..

venerdì 25 ottobre 2013

TEENAGE MUTANT NINJA TURTLES part 4 ! Raphael & Splinter

Sono fortemente legato a questo personaggio, Raffaello è stato il mio primo Turtles. Ricordo quando andai nel mio negozio di fiducia in cerca di qualche nuovo giocattolo, probabilmente i Transformers o i G.I. Joe ma mi imbattei in questa tartaruga. Aspettate, tartaruga.. ninja?? Guardai subito il retro della card e fui  immediatamente catapultato in questa nuova storia!  Certo, aveva tutto perfettamente senso, un po di liquido mutogeno..un signor cattivo... un maestro ninja.. 
Era già Turtle mania nel mondo, ma noi poveri piccoli mangia spaghetti come facevamo a saperlo?
Una volta tornato a casa ero convinto di essere stato il primo ad avere comprato questi personaggi.. Nella mia zona fui davvero il primo, nessuno sapeva che diavolo avessi tra le mani.
Pochi giorni dopo iniziò la scuola, era il Settembre 1989.
Una volta tornato a casa accesi la TV sui soliti canali di serie B in cerca di qualche cartone decente.. come per magia, su Italia 7 la prima puntata delle Tartarughe Ninja fu messa in onda.
Pensai di averla vista solo io..pensai di avere visto qualcosa di unico e grandioso, la prima puntata che narrava l'inizio di tutto era davvero unica.
Non feci a tempo ad avvetire i miei compagni di questa scoperta, che le Turtles esplosero letteralmente in tutto il paese. In pochi giorni divenirono i personaggi più famosi ed importanti del momento.
Raffaello rimase sempre il mio preferito, amore rafforzato dal grande rilievo che gli diedero al cinema. Proprio per ricordare il film lo celebriamo qui in coppia con Splinter.
I Sai  sono stati sdoganati da Raffaello, o almeno io non ne avevo mai sentito parlare prima...insoma non erano famosi come il Nunchaku.
Ogni Turtles aveva la sua rastrellieri di armi, mostrata nello speciale di Michelangelo.
Raffaello è l'unico ad aver spazio sulla cintura per un altra arma.
Splinter in tutta la sua gloria.
Ho sempre amato il primo film. Penso che sia pressochè perfetto. La scelta di tralasciare la parte più fantascentifica della storia per renderlo molto più metropolitano, è sicuramente azzeccata.
L'unica grande pecca di questo film è aver invertito il ruolo di Splinter rispetto al cartone e alla linea di giocattoli.
Nel film Hamato Yoshi è un maestro Ninja che viene ucciso dal giovane Shredder, Oroku Saki.
Splinter era il suo topo di compagnia, che abbandonato vaga nelle fogne e si ritrova in contatto con il liquido mutogeno e delle piccole tartarughe. Questa sarebbe la spiegazione per cui, un topo e delle tartarughe assumono un aspetto umanoide... Ammetterete che non ha proprio senso..sopratutto in un film !
La miglior versione rimane questa: Homato Yoshi umiliato da Oroku Saki viene cacciato dal suo clan. In povertà rimane costretto a vivere nelle fogne. Oroku Saki divenuto Shredder riesce a scoprire il suo rifugio e gli getta addosso l' Ooze. Siccome gli unici amici di Yoshi erano 4 tartarughine e dei topi, una volta in contatto con il mutogeno, Yoshi trasferì la sua parte umanoide alle tartarughe, mentre lui assunse quella dei topi.

Questa per me è la versione migliore, quella dei giocattoli, ma per il film sarebbe andata benissimo quella del cartone dove il mutogeno non veniva attribuito a Shredder.

Il bastone da anziano con il coltello al suo interno era un ottima trovata !
Al prossimo speciale.. Rimangono gli ultimi 2 personaggi della prima storica serie !

venerdì 18 ottobre 2013

Venerdì Horror con Lo Zio Tibia !

Salve, piccoli zombetti miei e maltrovati, ve l'avevo detto che ci saremmo ritrovati, o nell'aldilà o nell'aldiquà !
Questa notte ricordiamo una meteora dell' horror nostrano,  il fin troppo defunto ma mai dimenticato Zio Tibia.
Questo morto vivente di gomma, fu protagonista di due nottate d'estate indimenticabili il 1989 e '90.  Ebbe appunto vita breve ma entrò nel cuore di tutti i piccoli che non volevano andare a letto troppo presto, quelli che amavano il sangue ed i filmacci horror americani.
Se pensate che il conduttore più in voga del momento fosse Uan.. dare spazio ad un vecchietto putrefatto per la programmazione notturna non fu certo una cattiva idea, dopotutto eravamo sempre gnoi a guardare la tele per una quindicina di ore al giorno...

La scelta del nome "Zio TIbia" non fu casuale, poichè gli adulti dell'epoca conoscevano bene questo personaggio che negli anni 70 fu protagonista di una serie di fumetti.


Purtroppo c'è da dire che lo "Zio Tibia" fu solo una traduzione di "Uncle Creepy", un fumetto di successo Americano uscito negli anni 60 e riadattato in Italia in un formato Libro con tutte le storie di creepy al suo interno. La differenza stava solo nel formato che da noi era molto più piccolo di quello americano, tipo un libro, quindi molto più capiente di racconti.

Creepy  a sua volta si ispirò a "Tales from The Crypt", un fumetto uscito nell'america degli anni 50, entrato nella leggenda e e ritirato dopo pochi anni per le proteste bigotte delle  associazioni dei genitori.

Tales From The Crypt divenne poi una serie Tv di successo negli Stati Uniti, esattamente nello stesso periodo in cui da noi uscì Lo zio Tibia, estate 1989...
Non si sa quindi se fu una casualità oppure se i produttori italiani furono attenti al palinsensto americano, a tal punto da mettere in scena uno show scopiazzato in fretta e furia. A giudicare dagli scenari e dallo studio con un budget di 16.000 lire potrebbe anche essere così...
La differenza tra i due non stava solo nel fatto che il Cryptkeeper era un sofisticato animatronics e che aveva un bellissimo scenario della cripta, ma che presentava dei minifilm creati appositamente per lo show da grandi registi come Zemeckis o Joe Dante. Uomini creciuti negli anni 50 con i fumetti di Tales From The Crypt.
Fatto sta, che da noi Tales from the Crypt uscì in videocassetta e venne trasmesso poco dopo su Italia Uno, probabilmente fu proprio per questo che lo show Zio Tibia fu cancellato.

Fu comunque un vero peccato perchè  allora lo Zio Tibia venne percepito come un personaggio unico ed originale tutto Italiano.
L'incarnazione che gli diedero in Tv, rimarrà un opera originale con le sue battutacce e folli rubriche.
Lo Zio Tibia avrebbe potuto continuare con la sua formula di presentare film e puntate di serie Tv.

Ma che ci volete fare.. questa è la vita e tutti i viventi han la stessa sorte.. dopo la vita incontran la moooorte.. 

sabato 28 settembre 2013

In TV..Luglio 1990

 Polpette era un film da ridere che non faceva ridere, fortunatamente Ivan Reitman e Bill Murray seppero regalarci di meglio.
Hannover Street con Harrison Ford non ebbe molto successo. In Italia pensarono così di mettergli un titolo del genere, in caso qualcuno volesse andare a vederlo.
 Colombo, già allora, teneva in scacco Rete 4.
 Supercopter con Ernest Borgnine famoso al grande pubblico per la sua interpretazione da Oscar in Poliziotto Superpiù, è durato poco a causa del buco dell' ozono. Si stimò che ogni puntata con le sue innumeroveli esplosioni fu la diretta causa dell'allargamento del buco.
 Fu l'anno di Sinead O'Connor prima ragazza rasata della storia.. Le bastò parlare male del Papa per non vedere più la luce degli anni a venire.
 Sull'onda del successo planetario del Batman di Tim Burton, Italia Uno proponeva la storica serie TV degli Anni 60 con Adam West. Probabilmente il miglior Batman di tutti i tempi...fascino da calzamaglia!
la cattiveria del Marchese Del Grillo merita di essere riscoperta.

 Un film di Roger Corman in prima serata..giusto perchè ci recitava Jack Nicholson.

 Non perdetevi il prossimo speciale del Venerdì Horror dedica allo Zio Tibia !
 era l'anno della caduta del muro di Berlino e Red Ronnie (il catastrofista) era ovviamente presente :D
 Alvin Rock n roll all' ora di cena.. se pensate in un attacco di nostalgia di guardare i nuovi film cercando di ritrovare qualcosa di quei tempi, non fatelo !
King Kong Lives con La Linda Blair di Terminator è un film dimenticato dalla telvisione- nessuno ha mai più osato ritrasmetterlo..un motivo ci sara?