sabato 2 agosto 2014

Hey dude, this is no c g i !

In quell'ormai lontano 1990 la frase che compariva sui poster e che dava il senso a questo film era " hey dude, this is no cartoon" da qui l'idea per il titolo di questo speciale in vista dell'imminente uscita del nuovo film live action, in cui le tartarughe sono state realizzate con la più sofisticata tecnologia in computer grafica mai vista fin'ora probabilmente ...
tuttavia...
 Devo dire che un po mi sento come in quel 1990, andare nei centri commerciali e vederle sugli scaffali, saperle in tv in una nuova serie, mi fa pensare a come qualche fanciullo possa essere eccitato all'idea del nuovo film, forse quanto lo fui io che avevo già appiccicato tutte le figurine sull'album, prima che il film fosse uscito !
Altro che spoiler gratuiti del web, all'epoca si pagava per gli spoiler.
Il salto da cartone a film era una cosa grossa per l'epoca, poichè non si poteva scherzare con queste cose, o lo si faceva bene o veniva un B movie.
A guardarlo oggi, il primo film ha superato la prova del tempo, non solo perchè le tartarughe realizzate da Jim Henson sono credibili in ogni singolo fotogramma, ma per la storia ed il look sudicio e metropolitano che quasi si respira nel guardarlo.
Sapendo di non poter far crollare grattacieli o roteare con la camera sulla neve, i produttori dell'epoca si concentravano sulla cosa principale, dare alla pellicola un impatto che generasse delle emozioni vere nelle spettaore.
I conflitti interiori di Danny e di Raffaello sono reali e danno grande spessore al film, al contrario di quanto si pensi questo film non è una bambinata.
Solo il fatto che un protagonista indossi magliette di Sid Vicious, e che ci sia un vigilante di quartiere che prende a mazzate da hockey in faccia dei ragazzi.. beh lo eleva un pochino.
 L'unico punto in cui perde credibilità e grande pecca è l'inversione della storia sulla nascita delle tartarughe, insipiegabilmente diversa dalla storia sulle confezioni dei giocattoli.

Fatto ancor più curioso, è il trattamento che l 'Italia riservò a questa pellicola, nonostante l'enorme successo. In pratica non fu mai trasmesso in TV, dopo averlo visto al cinema sotto il Natale '90 lo aspettai talmente tanto che fece in tempo ad arrivare  prima il secondo film !
Credo non fu mai trasmesso se non in anni recentissimi, ma potrebbe anche non essere mai passato.
Molestai diverse centraliniste di Mediaset con la mia richiesta di trasmetterlo negli anni 91-92 e 93..   credo di essere stato una delle ragioni della rimozione dal TV Sorrisi e Canzoni dei numeri di telefono per le richieste.

I tempi cambiano, se io per vederlo e rivederlo dovetti rubare la VHS registrata dal mio amico su Tele+1 (canale a pagamento tipo Sky per chi non lo sapesse) oggi è possibile vederlo in buona qualità su Youtube.
E speriamo che ci rimanga, chissà che a qualche ragazzino non venga voglia di ripercorrere la storia...
La nostra storia delle Tartarughe ninja alla riscossa !
 Qui sotto un interessante retrospettiva con gli sceneggiatori del film



In quest'ultima pagina dell'album di figurine c'è una scena inedita che non è presente nel film.
La bella April O'Neil si reca ai Mirage Studios..
Kevin Eastman e Peter Laird sono i due creatori dell'universo Ninja Turtles, oggi i due hanno venduto i diritti alla Paramount.
Mentre Eastman (quello coi baffi ) è stato coinvolto ed ha benedetto il nuovo film, Peter Laird invece è rimasto piuttosto scettico e con qualche nota polemica a riguardo.
Dalle pagine del suo blog ha dichiarato di non gradire gli elementi aggiuntivi nei costumi. Per lui il film del 1990 rispecchiò esattamente come immaginarono le tartarughe.
 Parecchio del merito va all'uomo che inventò i Muppets, e che perfezionò i suoi pupazzi fino a creare il Jim Henson's creature shop, uno studio che si specializzò in pupazzi ed animatronics. Tra i capolavori si ricorda Labyrinth, massima espressione di questa tecnologia.
Purtroppo Henson scomparve poco prima dell'uscita di questo film, il suo più grande successo.
Lo studio rimane attivo, Henson fu abile a lasciare i Muppets nella più grande casa in cui sarebbero potuti abitare, la Disney.
  Un articolo tratto da una rivista inglese del periodo che descrive bene la Turtle mania.
Movie credits:
New Line Cinema presents Teenage Mutante Ninja Turtles - Starring Judith Hoag, Elias Koteas, Kevin Clash, Corey Feldman - directed by Steve Barron - screenplay by Teddy W. Langen & Bobby Herbeck - music by John Du Prez