mercoledì 17 giugno 2015

Jurassic Park memories e recensione Jurassic World

Come noterete qui si parla quasi del tutto di anni 80, ma ritengo che nei primissimi 90 ci siano state produzioni davvero memorabili, Tra il 1990 ed il 1993 uscirono il Game Boy ed il Sega Mega Drive, Monkey Island, Macauley Culkin era il bambino più famoso del pianeta, Kevin Costner era Robin Hood,  Robin Williams Peter Pan, in Tv c'era Beverly Hills, Batman volava al cinema, erano gli anni d'oro del wrestling con Hulk Hogan ed Ultimate Warrior, Metallica e Megadeth regnavano tra i disadattati, i Guns n Roses spopolavano tra i più, Asta la vista baby era una frase in voga. Le Mountain Bike con i color fluo invasero le strade, non c'era zaino che non fosse dell' Invicta, lo swatch ai polsi di chiunque..i ragazzini skeitavano griffati Powell Peralta Santa Cruz e i piccoletti giocavano con le Tartarughe Ninja ed i Cavalieri dello Zodiaco...
una mini era insomma, tra i gloriosi 80 e gli scialbi 90.

In tutt questo si abbattè nel 1993 un film che chiuse praticamente quest'epoca, Jurassic Park fu un successo stratosferico e un evento di tipo storico culturale. Guardandolo oggi lo si può inserire nella lista dei film Amblin come il più chiassoso e mastondontico mai prodotto, ma chi ha vissuto l'epoca ricorda bene quanto fu un film che persino i professori ti chiedevano se avevi visto.. pena nota sul diario !
Anche Piero Angela non potè fare a meno di scatenarsi con una miniserie sul fenomeno.. tirando in mezzo scienziati e fantasiosi che si dibatterono sulla possibilità di poter sul serio creare un dinosauro..
La classica follia collettiva da scherzo radiofonico insomma !



Catalogo Kenner di una serie eccezionale, l'ultima serie di giocattoli che comprai nei negozi, forse anche per questo ritengo il 1993 come la fine di un epoca.
Ecco un close up dalla mia collezione del mio preferito, il Dilophosaurus nella edizione elettronica Dino Screams della Kenner.
Oggigiorno si fatica a capire chi ci sia dietro delle recensioni.. Hanno vissuto il periodo? Comprendono davvero ciò di cui parlano o magari scrivono solo per contratto? Beh.. eccomi in una foto d'epoca mentre sistemo un plastico decisamente grezzo che costruii per la mia ultima collezione :) 
Nel film si estinsero i paleontologi per via delle rivoluzionare scoperte, nella realtà mostri sacri degli effetti speciali, tipo Phil Tippet si dovettero rassegnare all'evento della computer grafica che mandò definitivamente in pensione lo stop motion per gli effetti visivi nelle grosse produzioni. In realtà Jurassic Park sta proprio nel mezzo di due epoche di effetti speciali, riuscendo a catturarne il meglio da entrambe.
Si potrebbe forse dire che il film ha solo un 10 % di computer grafica, tutto il resto sono animatronics ed autentici set vecchia scuola!
 
JURASSIC WORLD :
Il sequel che ho sempre sognato è proprio l'idea che sta dietro al nuovo Jurassic World appena uscito nelle sale. 
A dir e la vero "il parco giochi che impazzisce" è una formula che si ripete da quasi 40 anni, inaugurata proprio da Chricton con "il Monndo dei Robot" e poi sfruttata dal produttore Spielberg per lo squalo 3...
L'idea geniale dell'originale Jurassic Park fu proprio che lo vedevamo ancora da realizzare, un progetto che naufraga prima ancora di essere avviato, tuttavia nel nuovo Jurassic World è davvero stupefacente vedere tutte le attrazioni in funzione, Il dinosauro nella piscina, la voliera con i raptor, i giri in canoa con i dinosauri.. Insomma il sogno di John Hammond, che altri non sarebbe che un moderno Walt Disney, difatti in Jurassic World si ha proprio l'impressione di guardare prima una specie di Dineyland e poi di essere parte dell'avventura.

Il film è abbastanza buono, soprattutto per gli effetti speciali, che ormai hanno superato ogni possibile paragone con gli animatronics e i vecchi effetti pratici, anche per un fan incallito come me della vecchia scuola.

Tuttavia per quanto ottima l'idea di far vedere il parco ormai aperto da anni, a livello di sceneggiatura il lavoro non è immenso come quello degli effetti speciali, anzi.
Chris Pratt emerge sicuramente (proprio perchè è quello l'intento) ma a fine film a parte l'ilarità della scontro finale in stile Godzilla contro King Kong contro i Transformers, la prima cosa che ho pensato è quanto fosse mal sfruttata la parte di Vincent D'onofrio che sarebbe potuto  essere l'elemento chiave per far funzionare l'intera storia. Da semplice cattivello che vuole sfruttare l'incidente per assumere il controllo del parco, sarebbe potuto essere lui il mandante di questo incidente, magari coinvolgendo la parte del dottor Wu che nel film appare solamente come un mezzo cattivo senza giustificazioni e senza morire soprattutto !
Fantasticazioni a parte su ciò che sarebbe potutto essere Jurassic World, è un ottimo film di effetti speciali, condito da un po di nostalgia quando i protagonisti rientrano nel vecchio centro visitatori ormai "mangiato" dalla giungla, ma non incide di sicuro quanto incise il primo, molte scene dell'attacco dei dinosauri sono prese pari pari dal primo film e vengono ripetutte inspiegabilmente fino a stancare.. manca anche il tocco registico di Spielberg ed il suo gusto macabro di inserire qualche scena decisamente splatter. I morti ci sono, ma si ha l'impressione che si vuole evitare sangue e terrore, il che è un vero peccato mortale per questo film... ma se volete salire sulla giostra, vale sicuramente il biglietto ;)
Qui sopra la piantina del parco presente all'interno dell'album di figurine Merlin.
Sotto invece una chicca, il fumetto che uscì poco prima che il film fosse nelle sale.
 A fine fumetto c'era questa interessante retrospettiva sulla lavorazione del film, eccone uno stralcio.