giovedì 18 febbraio 2016

The Wraith - Il Replicante 1986

Vorrei iniziare questo speciale togliendomi un pochino di frustrazione videoludica a cui purtroppo ci siamo abituati oggigiorno..
Ma forse prima  dovremmo tornare un pochino indietro e cercare di ricordare i gloriosi giorni delle VHS. Giorni in cui pensavi che un film registrato, duplicato o perchenò acquistato fosse per la vita,
una specie di tesoro da etichettare guardare e riguardare belli beati sul proprio divano.
Chi si sarebbe immaginato che tutto l'intero concetto di vedere i film e persino la televisione non sarebbe stato più lo stesso?!
Non credo -anzi ne sono sicuro- che per le nuove generazioni i film abbiano oggi lo stesso valore che hanno avuto per noi in quei tempi...non parlo solo di noi cinefili, guardare VHS e collezionare i film preferiti era una cosa di massa, sopratutto per i mocciosetti.. rappresentavano la vita!

Detto questo non starò a dirvi di armarmi di un vecchio videoregistatore.. una tv a tubo catodico e andare a cercare Il Replicante su Ebay...
Interessante.. Però no..

Il punto è .. ma come diavolo si guardano i film oggi ? Non c'è più uno standard !
I Blockbuster non esistono più, scaricare sui torrent... no va bè dai..
In streaming pirata? si anche...forse.. se proprio volete vedere un film nuovo e sapere se vi piacerà...
Ma se volete riguardare un film che sapete già di aver amato? Che non vedete da decenni magari, vi accontentate di una sedia ed uno schermo da computer ? con la risoluzione di un acquario appannato e l'audio dell'Amplifon di tuo nonno?

Esistono ancora i Dvd.. certo... ma sono superati.
L' HD è  tra noi ormai da un decennio... Blu Ray Disc allora ! Ok... ma davvero vale la pena collezionare e spendere per qualcosa che sapete già diverrà obsoleta entro poco tempo ??

Valide alternative cominciano ad esserci, non c'è tutto tutto ma sull iTunes questo film si trova. Sarete comunque legati ad un computer se non avete l'App tv.. che siete sicuri valga la pena di comprare ??

Insomma è complicato.. davvero complicato.. quasi quasi viene voglia di tornare alla prima opzione, Il VHS..

Invece no perchè il bello di rivedere questi film è proprio l' HD, Noterete cose che vi siete persi e avrete davvero sotto gli occhi una fotografia perfetta di quello che pensate di aver visto 30 anni fa.

Per l'alta definizione vale la pena scegliere qualcuna di queste opzioni, io ne ho scelta un altra ancora (gisuto per allargare questa premessa).
Quello che mi importava era vedere questo film al buio da solo davanti alla mia tele strapagata e poco usata..
E allora... Playstation 4 !
Non solo vi permette di infilarci film in Dvd o Blu ray, collegarvi alle nuove piattaforme in streaming come Netflix (che è davvero il top del momento).. ma avrete uno Playstation Store zeppo di vecchi titoli da acquistare o noleggiare..

Ho scelto questo store ? NO... perchè non c'era !
Ve l'ho detto che è frustrante..

Beh dai facciamola breve.. alla fine mi sono attaccato al canale Youtube (che è davvero ben fatto nella versione Playstation) e per 3,99 ho noleggiato il replicante in HD..

Così sono riuscito a guardarmelo vecchio stile davanti ad una tele al buio.. ed ora son tornato al computer.. giusto per immortalarlo con questo post..
Percui eccoci qua.. nello speciale de "Il Replicante" 
Finalmente-

Primo di tutto Il Replicante era e sarà sempre un film inclassificabile, lo potevi trovare tra gli horror, tra la fantascienza, tra i film d'azione e persino tra quelli per ragazzi.. in realtà era tutto e nessuna di queste cose, uno dei motivi percui rimane un autentico gioiello anni 80.
Grazie all' HD si ha l' impressione di essere lì di fronte ad uno specchio temporale di quell' America che tanto sognavamo ed essere dentro quel tipo di storie molto fantasiose (a dir poco) che in fondo erano solo delle favole, condite da qualche ingrediente "forte" che i ragazzi di quei tempi pretendevano.

Un'altra meravigliosa premessa ma in relatà questo film non ebbe successo, proprio per questa sua inclassificabilità e forse perchè era vietato ai minori ma aveva un manifesto pessimo che lo faceva sembrare un filmetto per ragazzi. Ci pensò un grande illustratore italiano, Renato Casaro Il maestro dell'aerografo chiamato e pronto a dare la giusta immagine a questo film che finì nei poster per il mercato Europeo e Vhs, settore in pieno boom dove appunto il Replicante riuscì a farsi strada.

Lo vidi anche io in quel formato.. neanche affittato ma addirittura acquistata da mio cugino che era solito introdurre robaccia del genere in famiglia.. poco tempo fa gli ho parlato di questo speciale che stavo preparando e dell'impatto che ebbe su di me il film.. Non su di lui a quanto pare.. che lo definisce un film di merda.. come tutti gli anni 80 !!

Non penso sia un film da cinefili ma per gli amanti del periodo appunto, questa pellicola è da considerarsi tra le più rappresentative; solo la colonna sonora tra Motley Crue, Ozzy Osbourne e Billy Idol associata alle gare in macchina fuorilegge non potrebbe essere più iconica ed adatta, c'è anche roba più sdolcinata tipo Bonnie Tyler; scrisse addirittura un pezzo niente male per questo film "A Matter of the Heart"... Tornerete 14enni innamorati per una ventina di secondi durante la visione :D
In generale vi consiglio di schiacciare Play e cercare l'intera colonna sonora.
 
Non esistono speciali extra dei dvd, dietro le quinte e non sono riuscito mai ad entrare in possesso di interviste dell'epoca, per questo diversi aspetti sia la trama che la lavorazione del film sono sempre rimasti un mistero.
Grazie a Dread Central è stato lo stesso regista Mike Marvin poco tempo fa a chiarire molte cose che vi riassumerò in questo speciale.

Tempo fa scoprii grazie al mio lavoro che è diventato molto più di un cult di nicchia generica anni 80, è un autentico cult tra gli appassioanti di macchine. Pubblicata su Facebook la foto della t-shirt, prese un certo giro e ebbi l'occasione di scoprire questo fenomeno e le persone a cui piaceva, la sorpresa più bella è che è stata una delle mie maglie più vendute, per questo sono particolarmente grato ed orgoglioso di conoscere questo film e dare il mio modesto contributo.

Quello che posso dire ancora è che che questo film merita molto più di essere ricordato nella storia del cinema... sì sì.. avete capito bene..  Agli Oscar quest'anno sono nominati film inutili come The Martian,  le ultime statuette sono state date a finti trans e finti handicappati.. Attualmente impazza #OSCARSSOWHITE.. la rivolta degli attori di colore che non sono stati nominati.. Se tutto ciò non vi sembra ridicolo perchè dovrebbe sembrarvi ridicolo Il replicante celebrato con tutte le onorificienze...



 Il film si apre  mostrando la banda la banda di Packard in azione e già qui si capisce che non è la classica teen comedy..
Spunta il giorno ed appare in sella ad una Yamaha da cross un tamarrissimo Charlie Sheen (Jake) a petto nudo e senza casco.. facendo le dovute presentazioni alla bella protagonista.. è il classico "new kid on the block"
Purtroppo per Karie la vita non è così facile, non solo è sconvolta ed in lutto per l'omicidio del suo fidanzato ma è vittima di persecuzione ossessiva da parte di Packard
Che non le rende la vita facile..
Quello che non sa è che stato proprio Packard ad assassinare il suo ragazzo.
Curato nei minimi dettagli, questo piccolo mondo di provincia Texana appare realistico ed autentico, 
Notare il counter degli investiti nella macchina qui sotto..
Macchine come questa qui sotto sicuramente si facevano notare anche sulle strade Americane negli annni 80, ma certo non erano veicoli impossibili da vedere come lo è stato per noi.
Il regista racconta che molti attori furono praticamente imposti dai produttori, ci sono 3 figli di attori famosi, quello sulla destra è il figlio di Ryan O'neill, Griffin (primo a sinistra). Dopotutto interpreta bene il suo personaggio anche perchè con quella faccia sembra uscito più dal Bronx che da Hollywood...
Quando compare la macchina del Replicante rimangono tutto sbalorditi, oggi potrebbe essere niente di chè, ma ai tempi sembrava qualcosa di veramente futuristico..
Il film ha ben retto la prova del tempo perchè comunque riesce a mantenere quell'aspetto di magico- mistico attorno alla macchina e alla tutina del Replicante che sono spesso accompagnati da fulmini ed effetti speciali ottici davvero notevoli e abilmente disegnati.
La gare di macchine per il 1986 furono girate in modo innovativo, ora capisco il successo tra gli appassionati di auto, fu probabilmente uno dei primi film a dar luce al fenomeno delle corse clandestine, che non fosse di serie B.. perchè comunque Il replicante si piazza in questa categoria strana dove potrebbe essere anche confuso per un B movie ma che assolutamente non lo è !
Il budget per girarlo è però un mistero... si dice che sparirono diversi milioni durante la lavorazione.. Il regista non ebbe mai il final cut e molte decisioni vennero dall'alto o da altre figure che imposero delle scelte che al regista non piaquero, come inserire Secret Loser di Ozzy Osbourne, che per amor del vero funziona perfettamente.. esattamente come tutto il resto, quindi probabilmente fu solo un bene che fu un progetto a più mani.
Il Replicante è secondo me - e secondo chiunque lo abbia visto - una storia di "revenge".. Tranne per il regista che afferma di non averlo mai pensato in questi termini....
Siamo di fronte probabilmente  ad un progetto uscito un po per caso...  appunto per l'insieme di talenti o l'allineamento di qualche pianeta...
Jake non è altro che la reincarnazione del ragazzo ucciso da Packard, tornato dalla tomba per fare fuori l'intera banda e salvare la sua ragazza dal triste destino di unirsi a questi personaggi.
Lo sceriffo Loomis comincia ad indagare ma si ritrova di fronte a cadaveri insiegabili e dinamiche oltre la sue comprensione.
Spendiamo 2 parole per l'attore Randy Quaid che ci lascia  comuqnue un ottima interpretazione, Purtroppo oggi è praticamente un fuggiasco... Meriterebbe di essere lasciato in pace dalla legge.. Dopotutto ci salvò il culo nel 1996 da un invasione Aliena ! In una scena da lacrime :D
Quindi io dico FREE RANDY!
Altro attore memorabile e forse qui nel suo ruolo secondario più ricordato è lui... niente meno che Clint Howard.. con taglio di capelli omaggio al cult di David Lynch, Eraserhead..
Fratello del famoso Ron Howard.. probabilmente non ebbe mai vita facile.. quando dicono che tutti i bambini sono belli... ecco a lui facevano fare già l'alieno in Star Trek..
 Un aspetto che rimase incomprensibile  a me -e probabilmente a tutti - è il perchè al Replicante si illumina un pezzo della tuta dopo averlo perso nell'incidente...
Mistero svelato ! Il regista afferma che questi pezzi di metallo gli danno una specie di scheletro esterno che lo limitano nei movimenti, mano a mano che un membro della banda di Packard viene ucciso lui si libero di un pezzo ed è via via sempre più agile.
Un idea totalmente inutile.... ma che comunque è impossibile da capire e nemmeno rilevante... da solo un senso di magico al film.
 Il punto più alto e momorabile dell'intero film - va detto - si raggiunge con questi due qui, Skank e Gutterboy.
Gutterboy e un meccanico rigattiere mezzo ritardato ma non abbastanza da impedirgli di far qualcosa di male, denti marci, lercio di sabbia e olio dall'inizio alla fine del film. Un interpretazione da Oscar se lo chiedete a me, di sicuro una spanna sopra quella di Sean Penn :D
Skank è quello che tutti ricordano e associano a The Wraith. Non è facilmente dimenticabile questo strano punk che all'epoca apapriva persino futuristico, un po alla Mad Max.. comunque un tossico ma attentissimo al suo stile, in ogni scena in cui riappare ha la cresta di un altro colore, trucco e abiti diversi...
Skank non è un tossico qualsiasi, non lo vediamo mai usare Crack o roba simile.. lui beve direttamente fluido idraulico è si schizza tutti quei liquidi tossici che si usano per le auto.. Memorabile.
Mi fa sempre ridere questa scena da Stalker... Packard che vede la sua bella tra le braccia di un altro..Chi non ha mai fatto un appostamento per scoprire cosa stesse combinando la propria ragazza...o ex ragazza... ?
Quello di Packard però e vero Stalking... e nonostante le lacrime non si prova pena per lui..
Farà la fine che si merita..
Nel finale si scopre che il Replicante è Charlie Sheen .. Ma va??!
Non ci sono "Spoiler" la trama appare chiara dall'inizio e capirete esattamente come andrà a finire..
Penso sia questo il bello dei film ben riusciti, li potrete guardare e riguardare senza noia, non ci sono effetti sorpresa tipo i film di adesso che vogliono il finalone da shock, per non aver più alcun motivo di essere riguardati.
La parola Spoiler mi da quasi fastidio, le cose belle sono fatte per essere guardate e riguardate, vissute e rivissute. Guardare un film giusto per avere l'effetto sorpresa per poi dimenticarselo vuol dire che non era niente di che.. un po come tutto ciò che avete lasciato andare..
Per fare questo film e le complicate sequenze delle auto un giovane operatore, Bruce Ingram è rimasto ucciso, investito da un auto, un altro è divenuto paraplegico.
,Nick Cassavetes,